carta identità elettronica

A partire dal 18 GIUGNO 2018 anche a CARIMATE viene rilasciata la       nuova Carta di identità elettronica, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito, dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.
La nuova CIE potrà essere utilizzata anche per chiedere un’identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di identità digitale).

Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dal Comune e in generale dalle Pubbliche Amministrazioni.
La foto sulla CIE sarà in bianco e nero, stampata al laser, per garantire un’elevata resistenza alla contraffazione.

Sul retro della carta, il Codice Fiscale sarà riportato anche sotto forma di             codice a barre.
LA RICHIESTA AL COMUNE
La Carta di identità elettronica può essere richiesta da chi è residente nel Comune di CARIMATE.

Qualora i dati anagrafici fossero discordanti con quelli presenti in Agenzia delle Entrate non sarà possibile rilasciare la nuova CIE prima di aver sanato la discordanza. Pertanto, è opportuno che il cittadino verifichi che le generalità riportate nel codice fiscale e quelle indicate nella carta di identità in possesso siano le stesse.
Nel caso si riscontrino delle difformità occorre contattare il Servizio Anagrafe, altrimenti il documento elettronico non potrà essere rilasciato.

Pertanto, il cittadino dovrà:
recarsi allo sportello del Servizio Anagrafe del Comune, con:

  • una fototessera recente in formato cartaceo (avente le caratteristiche che rispettino le regole adottate a livello internazionale)
  • Codice Fiscale o tessera sanitaria, al fine di velocizzare le attività di rilascio
  • carta di identità scaduta o deteriorata, denuncia in caso di smarrimento o furto del precedente documento
  • se si tratta di cittadini extracomunitari, esibire il passaporto e permesso di soggiorno in corso di validità.

PER I MINORENNI I minori devono essere accompagnati dai genitori o da chi ne esercita la responsabilità genitoriale. Se la CIE di una persona minorenne è richiesta valida per l’espatrio, occorre la firma per assenso di entrambi i genitori (in difetto, occorre l’autorizzazione del giudice tutelare).
Successivamente, allo sportello, il cittadino dovrà:
§  Verificare con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall’anagrafe comunale;
§  Permettere l’acquisizione di due impronte digitali (un dito della mano destra e un dito della mano sinistra)
§  Fornire, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
§  Firmare il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati.
La nuova CIE non sarà più consegnata immediatamente al cittadino, ma sarà spedita dall’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta  al Comune di residenza.
La CIE può essere consegnata solo ed esclusivamente al richiedente o ad un suo delegato: pertanto, occorre fornire le generalità del delegato all’operatore comunale al momento della richiesta.
Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni (reclusione, appartenenza a ordini di clausura, ecc.), un suo delegato (ad es. un familiare) deve recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento e la sua foto. Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.
SMARRIMENTO DELLA CIE
In caso di smarrimento della CIE, il cittadino è tenuto a sporgere regolare denuncia presso le forze dell’ordine; successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno (800098738), potrà richiedere l’interdizione del suo documento. La richiesta di rinnovo dovrà essere presentata sempre presso il proprio Comune di residenza.
DURATA DELLA CIE
La sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza, e precisamente:
§  3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
§  5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
§  10 anni per i maggiorenni.

N.B.
– il cambio di residenza o dell’indirizzo non comportano la sostituzione e/o l’aggiornamento della carta di identità che continuerà ad essere valida fino alla naturale scadenza (circolare Min. Interno n. 24 del 31.12.1992).
– Chi è già in possesso di un documento in corso di validità non dovrà fare nulla: infatti le carte d’identità cartacee tradizionali già emesse rimangono valide fino alla loro scadenza naturale.
Dalla data di attivazione dell’emissione della nuova CIE (18 giugno 2018), cesserà l’emissione della carta d’identità in formato cartaceo, salvo i casi di reale e documentata urgenza, segnalati dal richiedente, per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche.
 

COSTI
Per il rilascio della nuova CIE il cittadino verserà la somma di € 22,00 (di cui € 16,79 da versare allo Stato per stampa/spedizione ed € 5,21 per diritti comunali); per il rilascio del duplicato (nei casi di smarrimento, furto, distruzione della carta avvenuti prima dei 180 giorni dalla scadenza della medesima) il costo ammonta a € 27,00 (di cui € 16,79 da versare allo Stato per stampa/spedizione ed € 10,21 per diritti comunali).
Per ulteriori informazioni visitare il sito internet: http://www.cartaidentita.interno.gov.it

documenti:

INFORMATIVA CIE senza appuntamento